Home page Home

Servizio contatori acqua - Cessazioni e subentri

La cessazione ed il subentro devono avvenire senza soluzione di continuita', infatti la fornitura dell'acqua non sara' interrotta e le quote fisse (20,00 euro/anno per le abitazioni, 25,00 euro/anno per i piccoli usi produttivi) continueranno a decorrere a carico del subentrante. Se l'utenza resta vuota tali spese saranno addebitate al proprietario.

In caso di cessazione di una utenza e' necessario comunicare i seguenti dati:
  • La lettura del contatore (o dei contatori, se piu' di uno). In caso di difficolta' di lettura e' possibile richiedere l'intervento gratuito di un nostro letturista. Per evitare disguidi fra cessante e subentrante e' bene fare la lettura del/i contatore/i insieme;
  • L'indirizzo dove spedire l'ultima fattura ed un recapito telefonico per eventuali comunicazioni;
  • Il nominativo a cui addebitare i consumi e le quote fisse successive (cognome e nome, o ragione sociale in caso di aziende, quante persone abiteranno, codice fiscale e numero di telefono). Se l'utenza resta vuota sono comunque dovute delle quote fisse trimestrali che in questo caso saranno addebitato al proprietario;
  • In caso di subentro accertarsi che i pagamenti precedenti siano regolari e che la lettura sia corretta;
  • La pratica di cessazione non comporta costi aggiuntivi rispetto a quelli di una normale fattura. La pratica di subentro non comporta nessuna spesa;
  • L'intera pratica di cessazione e subentro puo' essere fatta telefonicamente.




La Commissionaria Fna Snc - Via B. Cennini, 4/r - 50123 Firenze (FI) - Tel 055.2398074 - Fax 055.211541
E-mail: info@commissionaria.it